Lo sportello unico per le attivita' produttive

IN PUBBLICAZIONE - Domande di adesione al “PACCHETTO GIOVANI” - Misura 6 e Misura 4 - Annualità 2018

Indice della scheda informativa

Che cos'è

Il PSR Calabria 2014 – 2020 interviene a favore dell’insediamento dei giovani agricoltori attraverso una metodologia di approccio integrato definita “Pacchetto Giovani”.

Al giovane agricoltore che si insedia per la prima volta, oltre al premio di primo insediamento (intervento 6.1.1 del PSR), verrà riconosciuta anche la possibilità di accedere all’intervento 4.1.2 del PSR per il sostegno alla propria attività imprenditoriale.

In aggiunta agli interventi 6.1.1. e 4.1.2 – che sono obbligatori e non attuabili singolarmente - i giovani agricoltori possono attivare, facoltativamente, l’intervento 4.1.3.


I beneficiari

In riferimento all’art. 2 (n) del Regolamento (EU) 1305/2013, il sostegno al Pacchetto Giovani è rivolto ai giovani agricoltori, che:
- si insediano per la prima volta in una azienda agricola, in forma singola (ditta individuale) o societaria (società di persone, società di capitale e cooperative agricole di conduzione);
- hanno un’età compresa fra i 18 anni e i 40 anni, intesi come i 41 anni non compiuti (v. Nota MIPAAF prot. n. 0013460 del 03.06.2016).
 
Possono presentare domanda di sostegno, con valore di riconferma, a valere sul presente bando (Pacchetto Giovani 2018), anche coloro che abbiano già partecipato al Pacchetto Giovani 2016 di cui al DDG n. 7516 del 29/06/2016 e la cui domanda sia stata regolarmente istruita dalla Regione ma sia risultata non ricevibile, non ammissibile o non finanziabile.

L'attività finanziata, spese ammissibili, contributi

L'attività finanziata
Interventi attivati
  • 6.1.1 “Insediamento dei giovani agricoltori”
  • 4.1.2 “Investimenti in aziende agricole in cui si insedia un giovane agricoltore”
  • 4.1.3 - Investimenti per la gestione della risorsa idrica da parte delle aziende agricole
La rispettiva dotazione finaziaria è di :
  • 6.1.1: € 15.000.000,00
  • 4.1.2: € 40.000.000,00
  • 4.1.3: € 3.000.000,00

Spese ammissibili
EROGAZIONE DEL PREMIO ALL’INSEDIAMENTO DI CUI ALL’INTERVENTO 6.1.1
 
Il premio all’insediamento è fissato in € 50.000,00 per le aziende localizzate nelle zone caratterizzate da vincoli naturali di cui all’art. 32(1) (lett. a, b) del Regolamento (UE) 1305/2013 (zone montane e svantaggiate) ed in € 40.000,00 nelle altre zone.
 
SOSTEGNO AGLI INVESTIMENTI RELATIVI AGLI INTERVENTI 4.1.2 E 4.1.3
 
L’importo massimo ammissibile del piano aziendale è pari a 200.000,00 €.
Il sostegno è erogato come contributo pubblico in conto capitale, calcolato in percentuale sulla spesa ammissibile. 
 
 

 


Contributi
EROGAZIONE DEL PREMIO ALL’INSEDIAMENTO DI CUI ALL’INTERVENTO 6.1.1
 
Il premio all’insediamento è fissato in € 50.000,00  e sarà erogato secondo la seguente modalità:
  • 60% dell’importo a titolo di acconto, a seguito dell’accettazione del provvedimento di concessione, previa costituzione di una polizza fideiussoria pari al 100% del valore dell’acconto;
  • 40% dell’importo a saldo, dopo il completamento del piano aziendale e la verifica della corretta attuazione da parte della Regione.
 
SOSTEGNO AGLI INVESTIMENTI RELATIVI AGLI INTERVENTI 4.1.2 E 4.1.3
 
L’importo massimo ammissibile del piano aziendale è pari a 200.000,00 €.
Il sostegno è erogato come contributo pubblico in conto capitale, calcolato in percentuale sulla spesa ammissibile. L’aliquota del sostegno è:
 
Intervento 4.1.2:
  • 70% del costo dell'investimento ammissibile realizzato da agricoltori nelle zone montane e svantaggiate (zone di cui all'art. 32, lett. a, b) del Reg. (UE) n.1305/2013;
  • 60% del costo dell'investimento ammissibile realizzato da agricoltori nelle altre zone;
  • 50% nel caso di investimenti che riguardano la trasformazione, la commercializzazione e lo sviluppo dei prodotti agricoli di cui all’Allegato 1 del Trattato, (ad eccezione dei prodotti della pesca, non ammissibili al sostegno del PSR);
Intervento 4.1.3, se attivato:
  • 70% del costo dell'investimento ammissibile realizzato da agricoltori nelle zone montane e svantaggiate (zone di cui all'art. 32 lett. a, b) del Reg. (UE) n.1305/2013.
  • 60% del costo dell'investimento ammissibile realizzato da agricoltori nelle altre zone.


Come presentare la domanda

Entro il 22 ottobre 2018, i richiedenti potranno presentare un’unica domanda di sostegno che dovrà fornire le informazioni necessarie per valutare l’ammissibilità di tutte le Misure attivate a fronte di un piano aziendale di investimenti redatto secondo le indicazioni previste dal presente bando.
 
Al presente bando si applicano le condizioni di ammissibilità descritte di seguito e riferite, rispettivamente:
· al giovane agricoltore;
· ai tempi ed alle modalità dell’insediamento;
· all’azienda in cui avviene l’insediamento;
· al piano aziendale.
In aggiunta a quelle sopra elencate, ulteriori condizioni di ammissibilità sono previste in caso di attivazione dell’intervento 4.1.3.
 
Le domande istruite dalla Regione sono quelle regolarmente firmate con codice OTP e rilasciate a sistema e quelle di cui alla lett. D del DDG del 5818 del 5 giugno 2017, nonché quelle ammesse ad istruttoria a seguito di sentenza del TAR.

Maggiori informazioni

http://www.calabriapsr.it/bandi/bandi-aperti/729-bando-domande-di-adesione-al-pacchetto-giovani-misura-6-sviluppo-delle-aziende-agricole-e-delle-imprese-e-misura-4-investimenti-in-immobilizzazioni-materiali-annualita-2018

 


© 2021 Regione Calabria