Lo sportello unico per le attivita' produttive

Eventi

 

Numerosi sono gli eventi culturali, religiosi ed enogastronomici della provincia di Vibo Valentia:

CARIA
Sagra dei Fagioli -  agosto.  Prelibati ed originali, i fagioli di Carìa - detti a sujaca - vengono coltivati da diversi secoli sull'altopiano del Monte Poro. Durante la sagra vengono cucinati per tutto il pomeriggio in recipienti di terracotta con diverse salse.

POTENZONI
L’infioratadomenica del Corpus Domini (fine maggio).  Potenzoni, un pugno di case immerse nella campagna assolata dell’altopiano del Poro, ogni anno celebra i riti religiosi del Corpus Domini tappezzando letteralmente di composizioni floreali le stradine strette e antiche del suo centro storico.

SERRA SAN BRUNO
Festa di San Bruno - Il lunedì e il martedì dopo Pentecoste (maggio). Gli abitanti del paese trasportano in processione il reliquiario di San Bruno dalla Certosa alla chiesa di S. Maria del Bosco, nei pressi della leggendaria grotta dove San Bruno andava a meditare. All'uscita dalle mura della Certosa della statua del Santo si svolge il tradizionale "lancio dei confetti colorati" sul busto della statua del santo.
 
TROPEA
Premio Letterario Giuseppe Berto - Polo culturale Santa Chiara - gennaio. Istituito nel 1988 per iniziativa di un gruppo di amici ed estimatori, con il nobile scopo di ricordare e promuovere l’opera di uno scrittore troppo presto dimenticato e spesso trascurato.
Fiera dell'Annunziata - Rione dell'Annunziata (fine marzo).  Ogni anno viene organizzata una bellissima fiera. Anticamente era dedicata al bestiame: vi erano tantissime specie di animali.
 
VIBO VALENTIA
L’affruntata – domenica di Pasqua.  La Domenica di Pasqua, per simbolizzare l’evento della Resurrezione, la statua di San Giovanni viene portata in processione avanzando velocemente, per annunziare a Maria che il Figlio è vivo ed affrettarne l’incontro.
Sagra della “fileja” - marzo.  Sagra della pasta fatta in casa che viene arrotolata su un ferretto o su un rametto di salice o bambù e poi condita con ragù di carne.
Premio Internazionale Lìmen Arte - Complesso Valentianum – dicembre-febbraio

 

VARI COMUNI: Mesiano, Ionadi, Papaglionti di Zungri, San Leo di Briatico, Briatico, San Costantino di Briatico, Vena Superiore, Potenzoni, Ioppolo, Arzona, Dasà
Corteo dei Giganti - Alcuni racconti popolari calabresi narrano la storia di una regina rapita da un re venuto da molto lontano, dalla Turchia. Durante la festa patronale, i giganti Mata e Grifone  - Mata è una regina indigena, Grifone un re turco - sfilano come antichi regnanti nelle vie del paese accompagnati da un corteo festoso e da un ritmo ossessivo ed inconfondibile di tamburi.

LE SAGRE
- del “vijuazzu” - pannocchia -  Acquaro
- della trippa a Gerocarne
- dei “filatiedi” - pasta fresca e delle patate - Polia
- del cinghiale - Nardodipace e Mongiana
- delle castagne - Pizzoni e Davoli
- dei ceci e dei funghi - Serra San Bruno
- della Surjaca - fagioli locali -  Caria
- della ‘Nduja -  Spilinga
- del Vino Rosso locale - San Calogero
- della Cipolla rossa -Tropea e Ricadi
- del gelato - Pizzo
- del tonno - Pizzo
- delle zeppole -dolce tipico - e delle fragole - Pizzo