Lo sportello unico per le attivita' produttive

Territorio ed ambiente

 

TERRITORIO

La provincia di Crotone si affaccia ad est sul mare Ionio; confina a nord-ovest con la provincia di Cosenza e a sud-ovest con la provincia di Catanzaro. Il territorio si estende fra il mare Ionio e i monti della Sila.

L'indice di densità demografica è pari a 101,2 ab/Kmq, nettamente al di sotto del valore nazionale di 189,1 e di quella del Sud Italia  pari a 166,6.
Nel territorio provinciale risiede anche una piccola comunità albanofona, situata prevalentemente nei comuni di Pallagorio, San Nicola dell'Alto e Carfizzi, dove la popolazione parla correntemente la lingua arbëreshë, un dialetto albanese. Negli uffici pubblici è ammesso l’utilizzo di albanese e italiano.

DATI DEMOGRAFICI - Anno 2013

Popolazione (N.)  174.068
Famiglie (N.)  67.195
Maschi (%)  49,3
Femmine (%)  50,7
Stranieri (%)  4,7
Età Media (Anni)  40,6

PARCHI, AREE MARINE E SITI DI INTERESSE COMUNITARIO

AREA MARINA PROTETTA AMP di capo Rizzuto - Centro direzionale - Crotone

Con i suoi  14.721 ettari, l’Area Marina Protetta di Capo Rizzuto è la più grande riserva marina d'Europa. Interessa 42 km di costa tra i comuni di Crotone e Isola Capo Rizzuto. La parte costiera è caratterizzata dalla vegetazione tipica della macchia mediterranea; i fondali sono popolati da numerose colonie di Posidonia Oceanica. Assidui sono gli avvistamenti di delfini e tartaruga Caretta caretta, cernie, barracuda e altre specie di pesci. Per una migliore fruizione dei vari aspetti che la caratterizzano, nell’area trovano spazio due diving center, l’Aquarium con 22 vasche, un battello con fondo trasparente per le escursioni. Sono stati istituiti ‘itinerari archeologici subacquei’ , nonché attività di pesca-turismo.

GEOSITI
Nella provincia sono localizzati alcuni geositi, località di grande interesse geologico, paesaggistico e culturale, in cui la storia geologica del territorio viene valorizzata e resa fruibile sul piano didattico, turistico e culturale

  • Geo Parco Ipogeo Alto Crotonese
  • Geosito di Zinga

SIC - SITI DI INTERESSE COMUNITARIO
I SIC sono aree individuate come nodi della rete ecologica che la Comunità Internazionale vuole tutelare, per la presenza di flora e fauna vulnerabili. Sono 20 quelli presenti nella provincia di Crotone, fra i quali si segnalano:          

  • Monte Fuscaldo;   
  • Dune di Sovereto;    
  • Dune di Marinella;   
  • Foce del Neto.

 PARCO NAZIONALE DELLA SILA
Ente Parco Nazionale della Sila - Lorica di San Giovanni in Fiore (Cs)

Due settori del Parco della Sila ricadono nella provincia di Crotone: la Sila Piccola (comuni di Mesoraca, Petilia Policastro e Cotronei) e più a nord la Sila Grande comune di Savelli. Al suo interno si trova il Villaggio Palumbo, uno dei luoghi più ricchi di storia e folklore della regione Calabria. Posto a 20 km da Cotrone, Palumbo offre scenari meravigliosi: dal Lago Ampollino alla foresta sterminata. Situato a 1479 metri di quota, il villaggio è immerso in boschi di pino laricio e faggio, arricchiti da un favoloso sottobosco.
Numerosi gli itinerari turistici e di trekking: sentiero del Soleo, sentiero Macchia dell’Arpa, ippovia dei Briganti - tragitto storico che parte da Santa Severina e giunge al Monte Gariglione -, il tracciato delle ex ferrovie Cutro-Crotone-Papanice, con le sue gallerie ancora intatte e una fauna che in primavera si arricchisce di aironi e folaghe.  Le escursioni nel Parco possono essere un'occasione imperdibile per gli appassionati di fotografia, birdwatching  e biowatching.

INSEDIAMENTI RUPESTRI
La civiltà rupestre del territorio Crotonese si manifesta con una serie di architetture sparse sul territorio collinare. Tracce di civiltà avvicendatesi nel corso di millenni, grotte usate dall’uomo come riparo, abitazione, ma anche come luoghi dove onorare i defunti e venerare le divinità.

  • Grotte di Caccuri;   
  • Grotte di Casabona;   
  • Grotte di Rocca di Neto:   
  • Grotte di Verzino.