Lo sportello unico per le attivita' produttive

Cultura ed eventi

La provincia di Crotone offre ai suoi visitatori un vasto patrimonio culturale presente nei centri storici, nelle tradizioni popolari e nei numerosi eventi religiosi e culturali che richiamano il passato. Più di due millenni di storia hanno lasciato importanti testimonianze: dall’archeologia della Magna Grecia alle fortificazioni della dinastia aragonese, dai centri storici agli antichi luoghi di culto. Anticamente, il suo territorio assunse grande rilevanza grazie a Pitagora che, nato a Samo, nel 572 a.C. si trasferì a Kroton, dove creò una scuola di sapere di scienza, matematica, musica.
Notevoli le testimonianze presenti nel territorio, che compongono un ‘Parco Culturale’ con aree archeologiche, castelli, centri storici e borghi, chiese e santuari, raggruppabili in:

  • Aree archeogiche: Capo Colonna, Cirò, Caccuri
  • Castelli: Crotone, Santa Severina, Caccuri, Le Castella
  • Borghi e centri storici: Crotone, Santa Severina

Crotone, città capoluogo, antica e potente colonia achea del VI sec. a.C., cinta da quasi 20 chilometri di mura, è stata sede della scuola filosofica pitagorica, della scuola ginnica e della scuola medica, considerata la migliore del mondo antico. Il centro storico è facilmente individuabile, perché posto su di un’altura racchiusa fino alla fine dell’800 dalla cinta muraria cinquecentesca.  Al suo interno vi sono numerosi palazzi nobiliari, il Duomo e il castello di Carlo V. Costruito nell'840 per difendere la città dalle incursioni dei Saraceni, la fortezza fu modificata nel 1541 da Carlo V.  Attualmente ospita una sezione del museo archeologico nazionale di Crotone.
Nel territorio, notevoli le presenze monumentali dei castelli, le cui immagini fanno parte dell’iconografia turistica della Calabria. Ricordiamo:

  • il castello di Santa Severina, che si estende su un'area di circa 10.000 mq., è una delle antiche fortezze militari meglio conservate del meridione d'Italia. I suoi sotterranei intricati e le sue torri ne fanno un formidabile esempio di architettura militare, che conserva intatto il suo fascino e il suo mistero. Oggi il castello ospita il museo di Santa Severina, in cui sono esposti i reperti degli scavi e altri materiali e collezioni archeologiche provenienti dal territorio limitrofo. Ospita anche il Centro Documentazione Studi Castelli e Fortificazioni Calabresi, oltre a mostre d'arte, esposizioni di artigianato artistico e concerti
  • il castello aragonese di Le Castella: la splendida fortezza, ubicata su un piccolo lembo di terra del comune di Isola Capo Rizzuto, prospiciente la Costa dei Saraceni, la splendida fortezza è ciò che rimane di una vasta area che doveva costituire un vero e proprio villaggio, dotato di cinta muraria. Circondata dalla Riserva Marina di Capo Rizzuto, istituita nel 1991, da una delle sue stanze è possibile osservare i fondali dell’Area Marina Protetta, grazie a telecamere subacque, posizionate a 10 metri di profondità.