Lo sportello unico per le attivita' produttive

Territorio ed ambiente

CONTESTO TERRITORIALE

La provincia di Catanzaro  ha  una superficie di 2.391 km², pari al 15,9% del territorio regionale. Occupa la parte centrale della Calabria e comprende 80 comuni.

Essa è costituita da un sistema territoriale dalle enormi risorse culturali e le caratteristiche rilevanti delle varie aree che la compongono evidenziano un modello di sviluppo fatto di forti identità locali, ricco ed articolato in settori produttivi, alcuni dei quali di nicchia e ad alto valore aggiunto.

Negli anni si è andata formando una conurbazione fra Catanzaro e la città di Lamezia Terme, con più 200.000 abitanti. La nascente città metropolitana comprenderà 10 comuni. La provincia di Catanzaro è delimitata a ovest dal mar Tirreno, a nord dall’altopiano della Sila, a est dal mar Ionio e a sud dall’altopiano delle Serre calabresi.La parte centrale suo territorio, il cosiddetto istmo di Catanzaro, è il punto più stretto dell'intera penisola italiana. E’ costituito  da una valle allungata di 35 km, che collega la  costa tirrenica alla costa ionica, dalla piana di Sant'Eufemia al golfo di Squillace.Il territorio si presenta abbastanza vario, con alternanza di zone montuose, collinari e pianeggianti. A nord si innalzano i rilievi della Sila Piccola, mentre a sud della strozzatura costituita dall'istmo di Catanzaro, sorgono i rilievi delle Serre che si spingono verso sud ovest oltre il confine della provincia. I corsi d'acqua hanno tutti carattere spiccatamente torrentizio; scorrono nel versante tirrenico il fiumeSavuto, che segna una parte del confine con la provincia di Cosenza, e il fiume Lamato che nel tratto finale ha creato con i suoi apporti la piana di Sant'Eufemia; tra quelli del versante ionico i principali sono i fiumi Corace, Crocchio, Simeri e Ancinale. Appartiene al territorio provinciale parte del lago artificiale Ampollino, sul confine con le province di Cosenza e di Crotone.Nelle giornate limpide, da alcune zone collinari, è possibile vedere contemporaneamente il mare Tirreno, il mare Ionio, le isole Eolie e anche la cima dell'Etna

DATI DEMOGRAFICI (Anno 2013)

  • Popolazione (N.) 363.979
  • Indice di densità demografica è pari a  152,2  ab/Kmq
  • Famiglie (N.) 147.280
  • Maschi (%) 48,6
  • Femmine (%)  51,4
  • Stranieri (%) 4,2
  • Età Media (Anni)  42,6
  • Reddito medio : € 8.095,00

 

AMBIENTE

PARCHI, RISERVE NATURALI AREE PROTETTE E SIC

PARCO NAZIONALE DELLA SILA

Il Parco nazionale della Sila è situato nel cuore dell’altopiano omonimo e si estende per 73.695 ha, assumendo una forma allungata nord-sud. Custodisce uno dei più significativi sistemi di biodiversità ed è la decima Riserva della Biosfera italiana nella Rete Mondiale dei siti di eccellenza dell’UNESCO. Simbolo del Parco è il lupo, specie depredata per secoli e fortunatamente sopravvissuta fino al 1970, anno in cui venne istituita una legge a favore della sua salvaguardia. Fra i Parchi nazionali italiani è quello con la maggior percentuale di superficie boschiva - circa l'80% del totale - costituita principalmente da faggete e pinete del tipico pino silano: il laricio.All'interno del Parco si trovano 3 dei 6 bacini artificiali presenti sull'altopiano silano.Ampie sono le vallate che si aprono lungo le dorsali del Parco dove è praticata la pastorizia con forme di transumanza ed alpeggio che resistono tutt'oggi.

L'agricoltura è legata soprattutto alla coltivazione della patata della Sila I.G.P.

 

PARCO DELLA "BIODIVERSITÀ MEDITERRANEA"

Il Parco della Biodiversità Mediterranea è situato nel comune di Catanzaro, si estende per 60 ettari ed è dedicato alla flora e alla fauna tipiche dell'area mediterranea. E’ un ecosistema in cui convivono grandi varietà floristiche e faunistiche ed è soprattutto un sistema in cui la dimensione naturalistica si intreccia a quella culturale, sportiva e ludica. Il giardino botanico presenta innumerevoli specie di piante e arbusti, direttamente curate dalla Scuola Agraria situata all’interno del parco. La zona ludico-sportiva è attrezzata con parchi giochi, sentieri per il footing, percorso per mountain bike. Nel parco è presente il bosco della Valle dei Mulini, con un grande ed attrezzato centro ippico, sede del Concorso Ippico nazionale a sei stelle “Provincia di Catanzaro”.

 

SITI DI INTERESSE COMUNITARIO SIC

Habitat Umido-Fluviali: "Palude di Imbutillo" nel comune di Curinga, "Foce del Crocchio Cropani" nel comune di Cropani, "Lago la Vota" nel comune di Gizzeria

Habitat Marini e Costiero-Dunali: "Dune dell'Angitola" nei comuni di Maierato e Monterosso Calabro, Dune di Guardavalle" nel comune di Guardavalle, "Oasi di Scolacium" nel comune di Borgia, "Scogliera di Stalettì" nel comune di Stalettì, "Dune di Isca" nel comune di Isca sullo Ionio

Habitat Montano-Collinare: "Monte Contro" nel comune di Serrastretta, Boschi di Decollatura" nel comune di Decollatura, "Madama Lucrezia" nel comune di Belcastro